← back to the blog


LE SCALE D’ARREDO

Posted on August 3rd, 2017 in Portfolio, Progetti, In cantiere, Servizi by Matteo

 

Nella progettazione degli spazi interni spesso si sceglie di lasciare la scala a vista in modo che sia parte integrante dell’arredo, e che sia funzionale ed esteticamente gradevole, sia nelle nuove abitazioni sia in caso di ristrutturazione. Le scale per interni possono essere realizzate in opera come quelle in calcestruzzo, oppure prefabbricate utilizzando vari materiali come il legno o l’acciaio, in calcestruzzo armato successivamente rivestito, oppure in vetro o anche in ghisa.

 

Le scale in calcestruzzo vengono realizzate in opera, anche se esistono modelli di scale prefabbricate in cemento. Per loro natura non potranno essere modificate nell’ipotesi di riqualificazione degli ambienti se non nella scelta dei rivestimenti; e comunque è importante tener conto del carico incidente sulle strutture nuove o esistenti.

 

Le scale prefabbricate invece trovano un impiego più duttile perché sono adattabili alle varie esigenze. La scelta dei materiali, l’abbinamento dei colori, la preferenza dei dettagli rendono la scala un elemento di interior design. Esistono diverse soluzioni di scale prefabbricate: strutture modulari, chiocciole, tagli laser, cosciali in legno, gradini in vetro o legno o lamiera, scale in lamiera piegata, oppure a sbalzo ancorate direttamente alla muratura.

Per progettare correttamente una scala si devono considerare alcuni aspetti importanti degli ambienti interni, vale a dire:

  • le dimensioni del foro del solaio dove sarà realizzata la scala e la quota di interpiano pavimento-pavimento;

  • la disposizione delle pareti nel piano di partenza e la loro caratteristica statica;

  • la presenza di finestre o porte;

  • l’eventuale passaggio di impianti sottotraccia o a pavimento.

Le scale che vengono progettate all’interno di spazi open-space, rimanendo a vista, si integrano con l’ambiente circostante e diventano esse stesse parte dell’arredamento della casa. Per questa ragione esistono varie tipologie per forma e per materiali che permettono di coniugare estetica e funzionalità, personalizzando l’ambientazione degli spazi.

 

Le scale a giorno si presentano con alzata aperta o chiusa, a rampa unica o con forma ad L oppure ad U, con pianerottoli intermedi oppure con ventagli a 45° o a 30°. I cosciali possono essere in legno o in acciaio. In taluni casi i gradini possono essere ancorati alla muratura laterale, che deve essere necessariamente portante, creando quindi una scala a sbalzo, spesso abbinata con parapetti in vetro.

 

Le scale a chiocciola riducono lo spazio di ingombro e sono pensate soprattutto per raggiungere vani secondari come soppalchi o mansarde. Possono essere a pianta tonda o quadra, a seconda del foro eseguito nel solaio o al tipo di estetica che si desidera ottenere.

 

Considerando che le scale possano costituire un vero e proprio arredo, è fondamentale prestare molta cura alla loro progettazione, onde evitare errori grossolani, e per questo si raccomanda di affidarsi a professionisti esperti che abbiano già maturato esperienza nel settore.

 

Cliccando nel link sottostante, potete vedere alcune scale progettate da Loft_Lab_Architettura!

 

https://www.loftlab.it/category/interni